Cassazione

Maglio 3, assoluzioni annullate Processo d'appello da rifare per 10 presunti boss liguri

Maglio 3, assoluzioni annullate Processo d'appello da rifare per 10 presunti boss liguri
Gli ermellini hanno trasmesso gli atti a Genova per la celebrazione di un nuovo processo di appello

La Cassazione ha annullato le assoluzioni per i dieci presunti boss della 'ndrangheta in Liguria e in Basso Piemonte, imputati nel processo d'appello Maglio 3. Gli ermellini hanno trasmesso gli atti a Genova per la celebrazione di un nuovo processo di appello. I dieci (Onofrio Garcea, Lorenzo Nucera, Rocco Bruzzaniti, Raffaele Battista, Antonino Multari, Michele Ciricosta, Benito Pepe', i fratelli Francesco e Fortunato Barilaro e Antonio Romeo) erano stati assolti anche in primo grado. Secondo l'accusa Garcea e Nucera sarebbero i "promotori" a Genova dell'organizzazione, mentre Bruzzaniti, Battista e Multari i "partecipi"; Ciricosta, Pepe' e i fratelli Barilaro erano i referenti della locale imperiese e Romeo di quella di La Spezia. In primo grado, il gup Silvia Carpanini aveva assolto tutti e dieci gli imputati, ordinandone l'immediata scarcerazione. Il pm Alberto Lari, che aveva condotto le indagini dei Carabinieri dei Ros, aveva impugnato la sentenza.

Categoria: